top of page
  • LIFE CITYADAP3

Si è tenuto il 1 ° incontro con le aziende di Alcantarilla

Grazie al coinvolgimento delle aziende locali attraverso le RSI, sarà resa possibile la realizzazione di una pista ciclabile che collegherà la Zona Industriale con il centro abitato del comune.




Oggi si è tenuto il primo Info Day del progetto Life CityAdap3, coordinato dalla Federazione dei Comuni della Regione della Murcia e co-finanziato dall'Unione Europea, in cui saranno realizzate azioni pilota per combattere il cambiamento climatico ad Alcantarilla, Loquí, Molina de Segura e Reggio Emilia, grazie all'organizzazione degli altri partner, del Dipartimento di CSR dell'Università di Murcia e di Eurovértice.


info day


Gli Info Days saranno giornate di webinar online per presentare le aziende che finanzieranno parte dei progetti nei Comuni impegnandosi anche a livello di Responsabilità Sociale d'Impresa (RSI).

Il primo evento è stato proposto dal Comune di Alcantarilla e dalle aziende locali che finanzieranno il progetto previsto, ovvero una pista ciclabile e pedonale che collegherà il centro città con la Zona Industriale Ovest. Uno degli aspetti chiave di questo progetto è che sarà finanziato da un partenariato pubblico-privato tra il Comune e le aziende locali con il cofinanziamento dell'Unione Europea.


La ‘piattaforma multimodale’ contro i cambiamenti climatici



Questa piattaforma multimodale ad Alcantarilla collegherà il centro della città, da Plaza Adolfo Suárez, con la Zona Industriale e avrà spazio per i pedoni, una zona ombreggiata e un sistema di filtraggio e riutilizzo dell'acqua piovana.

Questa pista ciclopedonale - per pedoni e ciclisti - è stata approvata dall'Unione Europea nell’ambito del progetto Life europeo per la sua sostenibilità, strategia e per l'importanza che questa azione avrà, poiché Alcantarilla ha la più alta densità di popolazione nella Regione della Murcia per chilometro quadrato e la sua zona industriale è la più grande dell’intera Spagna. La prima tratta sarà lunga 600 metri ed è finanziata dal Comune di Alcantarilla, dall'Unione Europea, dalle società Hidrogea, Plasbel, Copele, Nutrafur, dall'associazione imprenditoriale della West Industrial Estate e dall'ente di tutela del complesso industriale. Il sindaco di Alcantarilla, Joaquín Buendía, che ha partecipato all''Info Day', ha sottolineato che "i benefici per il futuro sviluppo della città e il vantaggio per le aziende situate diventeranno grazie a questo progetto una realtà, con l'opportunità di contribuire allo sviluppo socio-economico e al benessere dell'ambiente. Questa azione sarà l'asse su cui si svilupperà la futura rete per la mobilità sostenibile del comune, indirizzata a pedoni e ciclisti, e il suo budget complessivo è di 2,3 milioni di euro, di cui 1,14 milioni di euro saranno forniti dall'Unione Europea. Per lo sviluppo della prima tratta il Comune ha investito 148.000 euro, le aziende coinvolte 54.000 euro e l'Unione Europea 185.000 euro. Il progetto Life City Adap3 ad Alcantarilla, gestito dal Dipartimento per lo Sviluppo Economico, è incluso nel Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) del Comune, che include misure per promuovere la mobilità sostenibile e combattere il cambiamento climatico. Alcantarilla ha aderito all'iniziativa europea ‘Patto dei sindaci per il clima e l'energia’, per combattere il cambiamento climatico, nel 2017 e si è impegnata a ridurre i gas serra del 40% entro il 2030, un obiettivo fissato dall'Unione Europea.

1 visualizzazione0 commenti

Comentarios


bottom of page