top of page
  • LIFE CITYADAP3

riconoscimento di nove aziende per la loro collaborazione nella città della vita adap3

Questa iniziativa guidata dalla Federazione dei Comuni della Regione di Murcia, a cui partecipano i consigli comunali di Alcantarilla, Lorquí, Molina de Segura e Reggio Emilia, ha ottenuto, grazie alla RSI delle aziende locali, quasi 200.000 euro di donazioni e il coinvolgimento di un totale di 28 aziende.




 

LIFE City AdaP3, il progetto di adattamento ai cambiamenti climatici, è giunto al suo ultimo anno e l'impatto sui comuni partecipanti è già un successo.

Oggi la Federazione dei Comuni, coordinatrice del progetto finanziato dall'Unione Europea, ha organizzato un evento per riconoscere le nuove aziende che hanno aderito al progetto. Una delle chiavi di questa iniziativa è la collaborazione pubblico-privata tra l'industria locale e le amministrazioni comunali, che ha permesso di realizzare azioni pilota per adattare questi comuni alla realtà ambientale.

Per questo motivo, sono state premiate un totale di nove aziende, delle 28 che la Città AdaP3 già possiede, con la presenza dei sindaci Joaquín Buendía, Alcantarilla, Joaquín Hernández, Lorquí e José Ángel Alfonso de Molina de Segura, che erano accompagnati dal presidente della Federazione dei Comuni e sindaco di Úlea, Víctor Manuel López Abenza, dal responsabile della cattedra di CSR dell'Università di Murcia, Longinos Marin e dalla cofondatrice di Eurovértice Consultores, Raquel Galarza.



Le aziende appartengono a diversi settori con sede in questi comuni partecipanti. Da Alcantarilla, AZUD e OLON Derivados Químicos, da Molina, AUXILIAR CONSERVERA e SOLTEC, e da Lorquí CEICO, IMACAPI, VIRIATO SEGURIDAD, ITEM CONSULTING e QUADRUM ARQUITECTURA.



Azioni pilota

I lavori delle azioni pilota in ciascuno dei comuni partecipanti sono terminati da pochi mesi, quindi i primi dati di impatto sono già noti, essendo positivi, e si è dimostrato che le opere stanno generando benefici locali per l'ambiente e per la popolazione.

A Molina sono stati realizzati interventi di rimboschimento con specie autoctone e la creazione di sistemi di drenaggio urbano sostenibile nel Parco Nelson Mandela.

A Reggio Emilia, 4 parchi pubblici sono stati rimboschiti e adattati per evitare le isole di calore.

Ad Alcantarilla è stata realizzata una passerella pedonale e ciclabile con un'elevata capacità di drenaggio in caso di pioggia, che la rende più resiliente. Questa passerella mira a collegare la zona industriale con il centro cittadino per ridurre l'uso dell'automobile. Il Comune intende ampliare questa corsia con progetti futuri.

A Lorquí, la casa-grotta "Las Trillizas" è stata riabilitata e la Cuesta del Catecismo, il belvedere Cabezo de la Ermita e i suoi accessi sono stati condizionati per prevenire l'erosione. Questi lavori hanno ridotto le temperature estreme.



Gli impegni dell'amministrazione locale per l'ambiente

Il presidente della Federazione dei Comuni, così come i sindaci dei tre comuni, hanno parlato del fermo impegno dell'amministrazione locale nei confronti dell'ambiente. Le amministrazioni locali lavorano ogni giorno ad azioni per mitigare gli effetti del cambiamento climatico, e questo è ora possibile grazie ai finanziamenti europei.

Víctor Manuel López ha commentato che "il LIFE City AdaP3 ha segnato una pietra miliare, il prima e il dopo della sinergia tra pubblico e privato, che è stata raggiunta da ciascuno dei partecipanti, poiché questo progetto non è solo una dichiarazione a favore del clima e della sostenibilità, ma è un riflesso dell'impegno dei comuni per progredire e offrire ai cittadini nuovi modi per adattarsi ai cambiamenti climatici nell'ambiente urbano".



0 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page