top of page
  • LIFE CITYADAP3

Infoday del Comune di Reggio Emilia, 17 febbraio 2021


Rendere “Le imprese attori strategici per contrastare i cambiamenti climatici”. È questo il titolo, ma anche l’obiettivo, dell’incontro organizzato dal Comune di Reggio insieme alla Fondazione E35 nell’ambito del progetto europeo CityAdap3, che si è tenuto mercoledì 17 febbraio alle 16 sulla piattaforma Zoom e che ha visto la partecipazione di quasi 40 persone.

All'incontro sono state presentate le opportunità di collaborazione pubblico-privata nell’ambito della strategia di adattamento ai cambiamenti climatici del Comune di Reggio Emilia nella logica win-win. Attraverso il coinvolgimento di imprese, esercizi commerciali e start up, si vogliono infatti costruire e promuovere modelli di cooperazione tra attori economici locali e istituzioni per il co-sviluppo di azioni pilota a carattere ambientale di contrasto ai cambiamenti climatici. Il Comune darà quindi il via a un gruppo di lavoro per costruire un percorso di confronto e co-progettazione insieme alle imprese e agli attori economici locali e mettere in campo azioni pilota che potranno poi essere valorizzati e promossi nel dialogo con altre realtà, istituzioni e imprese europee. Nella nostra città, tra le prime azioni messe in campo e su cui il Comune sta cercando alleanze con il settore privato è quella della forestazione urbana per il contrasto delle isole di calore urbane.

All’incontro sono intervenute le assessore Carlotta Bonvicini (sostenibilità ambientale) e Mariafrancesca Sidoli (commercio e valorizzazione del centro storico) su “Il ruolo delle città e delle imprese nel contrasto ai cambiamenti climatici”. È inoltre intervenuto Roberto Badalotti della società Til – Trasporti Integrati e Logistica che ha presentato le politiche ambientali e la partecipazione dell’azienda al progetto CityAdapt3.

A seguito dell’infoday, il Comune di Reggio Emilia ha organizzato 22 incontri bilaterali con le imprese interessate per presentare nel dettaglio le opportunità di partecipazione al gruppo di lavoro locale del progetto.





13 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page