top of page
  • LIFE CITYADAP3

Beniel vince il concorso di idee per la realizzazione di un progetto di adattamento ai cc

La Federazione dei Comuni, leader di LCA3, assegna a questo Comune una sovvenzione del valore di 35.000 euro.


Uno dei requisiti per essere scelti era che il progetto fosse sostenuto finanziariamente da un'azienda locale attraverso un accordo di collaborazione.



Il concorso è stato lanciato lo scorso novembre con scadenza al 30 gennaio per la presentazione delle domande. L'aiuto ammonta a 35.000 euro e, tra i requisiti, il progetto deve avere il sostegno finanziario di un'azienda locale attraverso un accordo di collaborazione.

La Federazione dei Comuni della Regione di Murcia (FMRM), nell'ambito del progetto europeo di cui è capofila, ha annunciato che il Comune di Beniel è stato il vincitore del concorso di idee rivolto ai consigli comunali della Regione di Murcia, per sostenere finanziariamente un


progetto di adattamento locale al cambiamento climatico.

I 35.000 euro del premio saranno destinati a un'azione globale che questo Comune realizzerà in Avenida José Pujante e Plaza de la Hispanidad, opere che fanno parte del piano di rinaturalizzazione del Comune di Beniel.

Life City AdaP3, un'iniziativa coordinata dalla FMRM dal 2020 e che coinvolge i Comuni di Alcantarilla, Lorquí, Molina de Segura e l'italiana Reggio Emilia, insieme alla Cattedra di RSI dell'UMU e alla società di consulenza EuroVértice, è un progetto la cui base principale è l'adattamento al cambiamento climatico attraverso la creazione di meccanismi pubblico-privati per finanziare misure di adattamento urbano con la partecipazione delle industrie e delle imprese locali di questi Comuni, convalidando schemi di collaborazione che possono essere trasferibili e replicabili a livello europeo.

In seguito all'attuazione delle azioni pilota in queste località, il progetto è passato alla fase di replica, per la quale sono state realizzate diverse iniziative, tra cui il concorso di idee.


L'invito a presentare proposte

L'obiettivo del bando è assegnare una sovvenzione per cofinanziare l'attuazione di un'azione che contribuisca a rendere un'area urbana più sana, vivibile e resistente alle minacce del cambiamento climatico.


Il Comune vincitore, Beniel, riceverà una sovvenzione di 35.000 euro. Il progetto vincitore deve far parte dello spazio pubblico urbano e, tra i requisiti, i progetti presentati devono avere il sostegno di almeno un'azienda con sede nel comune, che si impegni a contribuire finanziariamente all'attuazione dell'azione attraverso la propria RSI, mediante un accordo di collaborazione con aziende private, a meno che non vi siano più aziende firmatarie, nel qual caso sarà accettato che una di esse sia un'azienda di proprietà del comune richiedente.


Al concorso sono stati presentati quattro progetti molto validi, tra i quali il progetto "Beniel Natura" ha ottenuto il punteggio più alto.




Maria Dolores Muñoz, presidente della FMRM e sindaca di Bullas, si è detta soddisfatta del fatto che "l'iniziativa della FMRM di guidare questo progetto europeo ha portato a una stretta collaborazione con gli altri Comuni partner del progetto nella Regione e con la Cattedra di RSI, permettendo lo scambio di buone pratiche tra di loro e con altri Comuni come Reggio Emilia, con l'importante partecipazione di aziende locali. A questa iniziativa si aggiunge ora Beniel con il suo progetto pluripremiato sull'adattamento urbano ai cambiamenti climatici".


Da parte sua, il segretario generale della Federazione, Manuel Pato, precursore di questo concorso, ha detto che, "come abbiamo detto quando abbiamo lanciato il concorso, questo è un grande impegno di Life City AdaP3, per la sua natura innovativa per ottenere la replica, ma anche un grande passo per la FMRM, in quanto è il primo del suo genere. Ci auguriamo che tutti i comuni si impegnino per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile rendendo le loro città luoghi accoglienti e sostenibili".


Longinos Marín, direttore della Cattedra CSR dell'UMU e vicerettore per la responsabilità sociale e la cultura, ha sottolineato il ruolo della collaborazione tra pubblico e privato: "I problemi globali richiedono l'impegno delle aziende. Come cattedra, uno dei nostri obiettivi è quello di sensibilizzare le aziende affinché attuino progetti di RSI, e in questo caso è molto positivo che lo facciano partecipando a progetti di adattamento al cambiamento climatico nei loro comuni".




La sindaca di Beniel, Mari Carmen Morales, ha sottolineato che "grazie ai fondi europei e al progetto Life City AdaP3, continueremo a sviluppare il nostro piano di rinaturalizzazione, con il quale miglioreremo ogni angolo del comune". L'assessore ha sottolineato che "questi piccoli cambiamenti avranno un grande impatto sulla qualità della vita dei residenti, rendendo il nostro ambiente più accogliente e sano".


All'evento hanno partecipato i rappresentanti delle due aziende che collaborano al progetto. Da un lato, Ignacio Paco Ferreira e Virginia Nicolás, direttore operativo e responsabile dell'ambiente dell'azienda farmaceutica HTBA Formulating New Standards. Dall'altro, Juan Jaime Ferrer, direttore di Sermubeniel. L'assessore di Beniel li ha ringraziati per il loro impegno a favore della città e dell'ambiente.

2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page